month : 02/2021 4 results

Falsi d’Europa. Se sarà sloveno non sarà vero aceto balsamico!

(di Bernardo Pasquali). Ci risiamo! Ecco che salta fuori un altro paese “amico” che tenta indebitamente di appropriarsi di un nome italiano per rafforzare il mercato stagnante di propri prodotti agroalimentari. Ora tocca alla Slovenia che ha già presentato alla Commissione Europea una norma tecnica nazionale produttiva che va a stravolgere il concetto di “balsamico” nell’aceto, definendolo uno standard di prodotto. In pratica, il Governo Sloveno, ha deciso di varare una norma con la ...

FierAgricola, la 115.ma edizione si terrà a Verona dal 26 al 29 gennaio 2022

Innalzare la produttività agricola, migliorare il valore aggiunto delle filiere, rafforzare l’internazionalizzazione e ridurre l’impatto ambientale attraverso le nuove tecnologie, con un percorso di crescita che passa anche attraverso la formazione. Il futuro dell’agricoltura guarda oltre la sostenibilità e la 115ª edizione di Fieragricola, rassegna internazionale di Veronafiere in programma dal 26 al 29 gennaio 2022, conferma la trasversalità espositiva e l’innovazione come filo ...

Valdegamberi: filiera della carne corta nel prossimo PSR del Veneto

“Il mercato della carne italiana è fortemente in crisi. Le produzioni nazionali stanno perdendo sempre più quote di mercato, subendo la concorrenza della carne che arriva sulle nostre tavole, dopo aver viaggiato da un continente all'altro, con effetti tutt'altro che irrilevanti sull'ecosistema di quei Paesi, sulle emissioni in atmosfera per le eccessive distanze e per i metodi intensivi, bisognosi di sempre nuove terre, tolte alla foresta. Noi vogliamo sviluppare un mercato di qualità, ...

Roncadin, il lockdown migliora i conti: la voglia di pizza cresce del 16,6%

Si è chiuso con il segno più il 2020 di Roncadin, azienda di Meduno (PN) specializzata nella produzione di pizze surgelate per i mercati italiani ed esteri. Il fatturato di Roncadin ha infatti raggiunto quota 140 milioni di euro, +16,6% rispetto al 2019, con circa 100 milioni di pezzi prodotti (18 milioni in più rispetto all’anno precedente). «Un risultato determinato dal forte aumento dei pasti consumati a casa per via dell’emergenza Covid e del conseguente ...