Chef 19 results

Rivoluzione Fracasso. Oggi la pasta la compri direttamente sul campo. I fratelli Portinari del Ristorante La Peca sono i primi a farlo!

(di Bernardo Pasquali). "Invece di comprarti la mia pasta perché non ti assicuri direttamente il grano sul campo?". Esordisce così Lodovico Fracasso titolare dell'omonimo pastificio agricolo. Lui è un grande proprietario terriero del Polesine che ha deciso qualche anno fa di realizzare il suo sogno: coltivare 4 tipologie di grano ultra selezionate per produrre la migliore pasta sul mercato. La sua, è considerata una delle aziende agricole tra le più innovative d'Italia per quello che ...

Chi dimentica la ristorazione toglie di mezzo l’Italia

(di Bernardo Pasquali). Mi sembra che ci sia un pò troppo silenzio nei riguardi del crack che sta colpendo il settore della ristorazione. Da uno dei dati messi in evidenza da Coldiretti, sono più di 3 miliardi i mancati introiti del settore agroalimentare, dovuti al blocco estivo del comparto. Sono molti i ristoranti nella grandi città che apriranno solo a settembre. Mancano all'appello i turisti stranieri e quindi non vale la pena affrontare costi esorbitanti, solo con l'arrivo dei ...

Stefania di Pasquo. In una terra che “forse” non esiste, una chef che lascia il segno

(di Bernardo Pasquali). Quando si lascia l'Abruzzo, arrivando da Pescara, sembra di inoltrarsi in un altro mondo. Si attraversano terre segrete, sconosciute, dove, falesie di pietra, hanno bucato la terra per innalzarsi verso il cielo. Verdi vallate si alternano a foreste fitte di abeti; orridi profondi salgono dal fondo di torrenti vorticosi; pareti di pietra bianca creano giochi di luce ancestrali. Appesi, alle sommità delle valli, piccoli borghi di pietra ammantano dolcemente una realtà ...

Finito il lockdown gli italiani tornano a consumare fuori casa

Gli italiani tengono fede alle intenzioni espresse durante il lockdown e la spesa per consumi fuori casa cresce di 20 punti nelle prime due settimane. Nelle prime due settimane dal termine del lockdown i consumatori tornano timidamente ai consumi fuori casa. Lo rilevano i dati settimanali sui consumi fuori casa di The NPD Group. Nonostante le restrizioni, la voglia di tornare a concedersi un pasto, un drink o uno snack al Bar e Ristoranti rimane viva nei consumatori Italiani. Secondo NPD, le ...

TheFork: veneti, friulani e sardi trainano la voglia di ristorante degli Italiani, il 77% mangerà fuori entro un mese. Cucina di pesce, la più preferita

A pochi giorni dalla riapertura dei ristoranti TheFork, principale applicazione per la prenotazione online dei ristoranti a livello globale, è tornata a misurare la fiducia degli utenti rispetto alla ripresa del servizio in sala. Il 77% degli utenti andrà a mangiare fuori prima del 22 giugno Fino a due settimane fa, la maggioranza degli utenti intervistati prevedeva di tornare al ristorante entro 3 mesi dalla riapertura (86%), l’ultima rilevazione del 22 maggio invece mostra una netta ...

Ricerca TheFork: tornare a cena fuori, cosa ne pensano gli italiani? Soltanto uno su tre tornerà alle abitudini pre-crisi

Ristoranti e utenti sono pronti per la riapertura? TheFork, principale applicazione per la prenotazione online dei ristoranti a livello globale, ha indagato le attese di utenti e imprenditori del settore rispetto alla ripresa del servizio in sala. In Italia utenti divisi tra voglia di uscire e timori In Italia, lo studio dipinge un quadro in chiaroscuro per quanto riguarda gli utenti, divisi tra il desiderio di uscire e le preoccupazioni legate al contagio. Rispetto alla futura frequenza ...

Ecco il Documento Tecnico INAIL per la Ristorazione per il post 18 maggio

Misure organizzative, di prevenzione e protezione nel servizio di ristorazione L’attuale normativa sull’organizzazione dei locali addetti alla ristorazione non prevede norme specifiche sul distanziamento ma indicazioni molto flessibili, fino a uno spazio di superficie per cliente seduto pari a 1,20 metri quadrati, con eventuali specifiche disposizioni regionali. Ne deriva che la questione del distanziamento sociale assume un aspetto di grande complessità, anche in ...

LA PIZZA. Come cambierà dopo il 18 maggio? Ne uscirà più forte di prima, sarà la sua definitiva consacrazione! Anche se…

(di Bernardo Pasquali) Luigi Cremona, dopo l'intervento di un mese fa, riguardante gli effetti del lockdown sulla riapertura dei ristoranti, torna sulle nostre pagine per raccontarci la sua opinione sul vasto mondo delle pizzerie. La sua lunga esperienza di critico enogastronomico ma, soprattutto, il suo impegno da sempre profuso nello sviluppo del mondo delle pizzerie di alta qualità, offrono una visione molto interessante di cosa succederà a questo settore dopo il 18 maggio. Quando si ...

Cuochi di Terra. A Treviso sei Chef si uniscono nel segno della ristorazione sostenibile.

(di Bernardo Pasquali). Cucina, condivisione sostenibilità. Sono i tre claims che, un gruppo di chef di Treviso, hanno scelto per definire questo nuovo progetto di "rete" gastronomica intelligente e contemporanea, che condivide i valori di Terra Madre. Il 30 aprile è partita questa affascinante avventura in un contesto temporale decisamente drammatico per la ristorazione. Eppure questa iniziativa, porta un lampo di luce che può solo far bene in prospettiva di fiducia e speranza per la ...

Pizzerie DaZero di Milano e Torino: mascherine anti Covid-19 gratis ai clienti delivery

Data la persistente situazione di emergenza DaZero ha deciso di realizzare delle mascherine in stoffa che saranno distribuite gratuitamente a partire dal 30 aprile su Milano e Torino attraverso il servizio di delivery attivato con Glovo il 4 aprile scorso: insieme alle pizze arriverà a casa una mascherina. La distribuzione avverrà anche in Cilento con il supporto della Protezione Civile che provvederà a organizzare la consegna nel Comune di Vallo della Lucania e nei paesi limitrofi. Se...

Gianpiero Cravero: Questa la mia esperienza nel delivery, la nostra risposta al lockdown

Come si costruisce un buon menu per il servizio a domicilio? Se lo stanno chiedendo molti ristoratori sia per fronteggiare l’emergenza che in vista della riapertura che partirebbe in prima battuta con consegne a domicilio e asporto. Qualcuno si è già portato avanti testando i gusti della clientela, sperimentando modalità di ordini e strumenti di pagamento, ma bisogna anche “azzeccare” i piatti giusti. Quali sono quelli più adatti alle nuove modalità di servizio e anche capaci di ...

Tutto il valore della agricoltura a km 0 negli asparagi altoatesini Margarete di Terlano

La raccolta degli asparagi è ufficialmente iniziata a Terlano, in Alto Adige, proprio in questi giorni, nonostante tutte le circostanze avverse di questo periodo. Sono quindici gli agricoltori membri di Cantina Terlano che da anni coltivano con passione questa verdura reale con il marchio protetto “Margarete”. Nel prossimo mese e mezzo verranno raccolti circa 45.000 chilogrammi di asparagi. Allo stesso tempo, come da tradizione, Cantina Terlano lancia in commercio anche ...

Dove mangeremo fuori-casa nel 2020? Questi i trend individuati da The Fork

Cosa mangeremo al ristorante nei prossimi 12 mesi? TheFork, principale app di ricerca e prenotazione dei ristoranti online al mondo, ha analizzato le tendenze che emergono a livello globale sulla propria piattaforma e più in generale nel web, avvalendosi delle competenze dei trend hunter di NellyRodi, società di consulenza specializzata in trend forecasting e innovazione. Soul Food A casa o al ristorante, nutrirsi non significa più soddisfare solo il palato. I consumatori cercano ...

I migliori panettoni artigianali d’Italia: Claudio Gatti, Tabiano (Pr)

Claudio Gatti ha “inventato” da anni un panettone atipico che ha chiamato focaccia, recuperando un dolce locale, rinnovandolo. Si chiama focaccia proprio perché contiene l’11,3% di grassi contro il 16% minimo del disciplinare del panettone. Pasticcere dalla grande sensibilità e focalizzato sulla salute e sul benessere fisico, Gatti investe molto sulla ricerca degli ingredienti utilizzati come gli zuccheri non raffinati, che sviluppano un picco glicemico inferiore, piuttosto che ...

I migliori panettoni artigianali d’Italia: Vincenzo Santoro, Milano

Pugliese di nascita, ma milanese di adozione, Vincenzo Santoro è ormai un’istituzione a Milano dove vanta ormai tre punti vendita ed è entrato quest’anno nell’Albo delle Botteghe Storiche della città per avere superato i 50 anni di attività. Pluripremiato anche dalla guida del Gambero Rosso e creatore di numerose versioni, Santoro possiede grande esperienza nel realizzare i lievitati. Il suo panettone Strudel è fragrante e ricco di aromi che ricordano il Natale. Mela rene...

I migliori panettoni artigianali d’Italia: Pasquale Marigliano, Ottaviano (Na)

Pasquale Marigliano possiede uno charme ed una eleganza unici che trasmette alle sue creazioni con passione e meticolosità. Napoletano di nascita, ha perfezionato i suoi studi in Francia presso i più famosi maitres patissiers acquisendo grande maestria in questa disciplina. Campione italiano di pasticceria al Sigep 2003 e da anni presente sulla guida del Gambero Rosso, i suoi panettoni sono un inno alla bontà più assoluta, grazie all’utilizzo delle migliori materie prime, unite ...

I migliori panettoni artigianali d’Italia: Pasticceria Merlo a Pioltello (Mi)

(di Daniela Scaccabarozzi) Maurizio Bonanomi è un artigiano nel vero senso del termine, un tradizionalista profondo, che affascina per il rigore e la disciplina con cui approccia la sua professione. Brianzolo di nascita, è stato letteralmente folgorato dai profumi della pasticceria che si trovava sul cammino che lo portava a scuola, tanto da indurlo a frequentare l’alberghiero, specializzarsi nella pasticceria e cominciare la sua attività. C’è da dire che possiede una grande ...

A Verona, al “Mangiabottoni” dell’Ostello, “pranzo-sospeso” per il pranzo di Capodanno ai più svantaggiati

Fino al 31 dicembre, chiunque mangi o passi dall’Osteria Il Mangiabottoni di via Dalla Bona, può contribuire a lasciare un “Pranzo Sospeso”. Ovvero, con un’offerta libera, contribuire a pagare il pranzo del 1° gennaio a 40 persone svantaggiate, individuate dal Comune. L’obiettivo del progetto, realizzato dall’assessorato ai Servizi sociali in collaborazione con la cooperativa sociale L’Officina dell’Aias e il ristorante, è far sì che alcune persone che si trovano in ...

A Verona, al “Mangiabottoni” dell’Ostello, “pranzo-sospeso” per il pranzo di Capodanno ai più svantaggiati

Fino al 31 dicembre, chiunque mangi o passi dall’Osteria Il Mangiabottoni di via Dalla Bona, può contribuire a lasciare un “Pranzo Sospeso”. Ovvero, con un’offerta libera, contribuire a pagare il pranzo del 1° gennaio a 40 persone svantaggiate, individuate dal Comune. L’obiettivo del progetto, realizzato dall’assessorato ai Servizi sociali in collaborazione con la cooperativa sociale L’Officina dell’Aias e il ristorante, è far sì che alcune persone che si trovano in ...