Italian Wine Journal 25 results

Garda DOC, il nuovo presidente è l’enologo Paolo Fiorini

E’ Paolo Fiorini il nuovo Presidente del Consorzio Garda Doc. Agronomo ed enologo dalla vasta esperienza di amministratore e di Presidente nel comparto consortile veronese, Paolo Fiorini, responsabile tecnico di Cantina di Soave classe 1964, è stato eletto all’unanimità dal CdA come nuovo presidente del Consorzio Garda Doc. La nomina vede il neopresidente coinvolto nella successione al mandato presidenziale di Luciano Piona, tragicamente scomparso nei primi giorni di gennaio, ...

Custoza DOC, è Roberta Bricolo il nuovo presidente

E’ Roberta Bricolo, avvocato, titolare dell’azienda agricola Gorgo, è il nuovo presidente del Consorzio Tutela Vino Custoza DOC che nella sessione del consiglio d’amministrazione di ieri, venerdì 22 gennaio 2021, all’unanimità, l’ha indicata per prendere il posto di Luciano Piona, scomparso drammaticamente all’inizio di gennaio (qui il nostro articolo). La neo-presidente, già Avvocato del foro di Bologna, dal 2007 è membro residente del consiglio di amministrazione del ...

Vinitaly fortunato, il Prowein 2021 alza bandiera bianca

Lassù qualcuno ama il Vinitaly: il Prowein 2021, il principale antagonista della fiera scaligera, salterà anche il prossimo anno e rimanda tutto al 2022, causa pandemia. Messe Düsseldorf, proprietaria di di ProWein, ha annunciato di aver deciso di annullare l’edizione del prossimo marzo ad appena poche settimane dall’annuncio dell’ottobre scorso che portava cinque le giornate di rassegna per rispettare le nuove procedura di sicurezza. Tuttavia, l’aumento dei casi in Germania e il ...

Vino nella GDO, il 2021 non replicherà i risultati di quest’anno a causa dell’online e dei negozi di prossimità

Finito il lockdown primaverile le vendite di vino nei supermercati si erano stabilizzate e i consumatori in estate avevano ripreso le loro abitudini d’acquisto. Nel 2021 con ogni probabilità l’andamento altalenante del mercato del vino nella Grande distribuzione cesserà non appena la pandemia sarà sotto controllo, ma qualcosa dei cambiamenti in atto rimarrà. Lo testimonia, la ricerca IRI per Vinitaly sui primi 10 mesi del 2020: le vendite di vino nella Grande distribuz...

Lorenzo Zonin, a dicembre in vendita il Petit Verdot affinato in anfora al largo della Toscana

Lorenzo Zonin, imprenditore vinicolo di Gambellara, all’inizio dell’anno ha affondato 600 anfore di terracotta da 75cl fatte a mano piene di Petit Verdot al largo della costa toscana, dove sono rimaste in fondo al mare per nove mesi.  “Quando sono uscite dall’acqua, le anfore erano meravigliosamente incrostate di piccole alghe e conchiglie che quasi formavano uno damasco – spiega – Quello che ci ha sorpreso è che il mare sembra aver accelerato l’evoluzione del vino, che ...

Il vino novello? ritrova vita nel Regno Unito, dove si fa col Pinot nero e viaggia a 20$ a bottiglia

Gli Italiani lo snobbano; dopo i grandi amori del passato, oggi il Novello occupa soltanto piccoli scaffai nella GDO, il mega-cliente che ne ha fatto le fortune e ne ha decretato la sventura, usandolo come prodotto-civetta svalutandone clamorosamente la percezione. Ad oggi, soltanto pochi produttori ancora perdono tempo con la macerazione carbonica nonostante il potenziale economico di un prodotto che potrebbe raddoppiare le vendite di fine anno.  Ma se gli Italiani non lo amano più come ...

Le Fraghe di Matilde. Non la solita cantina.

(di Donatella Dal Maso). Con le physique du rôle di un’aristocratica ed una dolce fermezza imprenditoriale, intervistiamo oggi Matilde Poggi, settima in Wine Power List, la classifica delle cento persone più potenti del mondo del vino italiano. Titolare dell’azienda vinicola Le Fraghe di Cavaion Veronese, 30 ettari coltivati a Corvina, Rondinella e Garganega, 150.000 bottiglie annue prodotte, con eccellenze come il Bardolino Brol Grande dal 2018 Tre bicchieri del Gambero Rosso. P...

Giovani, carini e…visionari. Nasce il nuovo progetto vitivinicolo Basaltica che anticipa tutti i principi dell’agroalimentare green che verrà.

(di Bernardo Pasquali). Quelli di Ben Stiller, nel film del 1994, erano Giovani, carini e disoccupati, Matteo, Junior Jader e Federico sono invece dei visionari che stanno applicando alla lettera gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile della nuova Agenda 2030 che rivoluzionerà in dieci anni l'agroalimentare europeo. Con loro nasce "Basaltica" il nuovo progetto vitivinicolo tra le terre antiche di Gambellara. Per chi non lo sapesse, Gambellara, è un piccolo paese da secoli caratterizzato ...

Catalogna, la vendemmia di Corpinnat condizionata dall’oidio e dal global warming: meno 70% di raccolto

E’ iniziata la vendemmia in Catalogna: le cantine del marchio collettivo Corpinnat hanno già iniziato il raccolto contrassegnato quest’anno dalla piaga dell’oidio che ha colpito i vigneti di Penedès in modo molto virulento. Macabeo e Parellada, due delle varietà storiche di base per la produzione di spumanti, sono i vitigni più colpiti, mentre lo Xarel – lo ha resistito meglio alla peste anche se la produzione sarà anche significativamente diminuita. Le ...

Il Cava torna a 250 milioni di bottiglie vendute: bene Bio e Rosado, ma resta l’incognita dei Premium che non sfondano

(di Giulio Bendfeldt) Il Cava – la principale denominazione esportatrice di Spagna – supera le difficoltà legate alle tensioni politiche in Catalogna e torna a crescere nel 2019: la produzione si riavvicina ai 250 milioni di bottiglie (il record storico è del 2017 con 252 milioni) recuperando ben 5 milioni di bottiglie sul 2018.  La crescita è del 2.07%, ma il dato che tranquillizza di più è il 6.46% di incremento registrato nel mercato interno. Vendite legate al ...

Report Mediobanca sulla GDO alimentare: Lidl al top per crescita fatturato; Esselunga, Eurospin e Conad negli utili. Ma siamo ancora troppo piccoli in Europa

La grande distribuzione organizzata italiana paga lo scotto di restare ancora troppo piccola rispetto alla media dei suoi competitori internazionali: questa porta ad una redditività inferiore del 50% della media internazionale e ad una crescita più modesta. L’emergenza Covid-19 ha sì fatto aumentato lo scontrino medio, ma ha anche registrato un cambiamento della sua composizione favorendo prodotti a minor margine, al contempo è calata la frequenza della spesa; inoltre, la crescita non ha ...

The Italian Wine Journal: lockdown e debutto del sito-gemello Foodyes trainano la crescita dei lettori, più 45% da gennaio

Continua la crescita dei lettori e delle visite sul nostro giornale: dallo scorso gennaio i visitatori unici sono passati da poco meno di 148mila a oltre 214mila, con una crescita del 45%; il numero delle visite al sito, nello stesso periodo, è passato da 521mila a poco meno di 642mila, con una crescita del 23%. A trainare il risultato è stato sicuramente l’effetto lockdown – che ci ha obbligati tutti a trascorrere tutte le giornate davanti ai device – ed il debutto della testata ...

Il vino italiano perderà 2 miliardi di euro a causa del Covid-19. Pessimista Mediobanca: in Borsa bruciati in tre mesi i guadagni di cinque anni

Cattive notizie per il mondo del vino italiano arrivano dal report annuale che Mediobanca, la principale banca d’affari del Paese, dedica al comparto del vino. Il 63,5% delle aziende prevede di subire nel 2020 un calo delle vendite con una flessione addirittura superiore al 10% per il 41,2% del campione. Pesano il lockdown del macro settore Ho.Re.Ca. e la caduta del commercio mondiale stimata dalla World Trade Organization tra il 15% e il 30%.   Con riferimento alle sole esportaz...

Champagne Rosé: questi i migliori dodici (grandi maison e vigneron bio) che abbiamo scelto per voi

(di Daniela Scaccabarozzi) Niente è più romantico e seducente di una flute di champagne, ma lo è ancora di più se lo champagne è rosé. Il mito di questo prodotto, capace di relegare tutti gli altri spumanti ad un piano marginale per la sua storia ed il suo charme, è dunque ancora più enfatizzato ed apprezzato se si sceglie la sua versione in rosa, carica di riflessi affascinanti, che conquistano l’occhio ed appagano il palato, poiché in bocca esprimono spesso una corposità ed una ...

Ruffino cresce del 21% e si prepara a reggere l’urto del lockdown confermando gli investimenti. Sergio Sartor: «Ecco cosa chiedo al Governo»

(di Beppe Giuliano) Non ci siamo fermati, e non intendiamo farlo proprio ora. Sandro Sartor, CEO di Ruffino (oggi nell’orbita Constellation Brands), ha presentato oggi via webinar i dati di bilancio della cantina toscana – fondata nel 1877 da Ilario e Leopoldo Ruffino – uno dei simboli della migliore produzione toscana ed italiana.  Col bilancio, ovviamente considerato il periodo, anche le iniziative adottate a favore della comunità e una disamina della situazione di mercato a ...

E-commerce: Covid-19 fa decollare anche i più piccoli. L’esperienza di “Emozioni oltre il Gusto” (100% vini francesi)

Per il mondo del vino tricolore sarà uno dei lasciti più importanti e definitivi: il decollo dell’e-commerce, la sua consacrazione come canale di distribuzione e, soprattutto, la considerazione della sua necessità nel channel-mix dei prossimi anni subentrando alla versione tradizionale delle enoteche. D’altronde, chi lo fà fare ad un consumatore di andare in enoteca, scegliersi i vini in piedi, prendersi sottobraccio un cartone di vino, portarselo sino all’auto e poi dal parcheggio a ...

Pinot grigio batte Coronavirus: a marzo i numeri di certificazioni e imbottigliamenti salgono del 6.9%. Attenzione per il secondo trimestre dell’anno

In un momento congiunturale molto difficile per l’economia mondiale, il Consorzio delle Venezie DOC Pinot grigio tira le somme del primo trimestre e rivela dati in linea con le medie stagionali degli ultimi due anni. Tenendo in considerazione l’andamento vendemmiale del 2019, che non prefigurava raccolte particolarmente abbondanti di prodotto, si evidenzia una sostanziale stabilità in termini di crescita di imbottigliato e certificazioni. Le aziende della DOC stanno lavorando con contin...

L’Italia che non molla: nella “Nuova Borgogna” in Giappone Cotarella rafforza l’accordo con il Gruppo Camel di Nobuo Oda

Si rafforza l’accordo di collaborazione tra Riccardo Cotarella e il gruppo nipponico Camel Coffee Co Ltd, leader nell’agroalimentare del quale è presidente  Nobuo Oda, per la produzione di grandi vini di qualità nel paese del Sol Levante.  L’importante accordo vuole realizzare una grande “Wine zone” d’eccellenza sull’isola di Hokkaido. Uno degli obbiettivi strategici, la crescita nella sostenibilità, avviene per Camel Winery attraverso l’apporto di un vino di ...

Torellò, debutta a Barcellona la Collection 2009: il catalano che sfida gli Champagne

Dal 1395 c'è un Torellò nell'economia del Penedès: agricoltori, produttori e conferitori di uve, dal 1951 con Francesc Torellò Casanovas fieramente titolari del proprio brand e delle proprie uve con una forte vocazione al metodo classico. 22 generazioni ininterrottamente proprietarie della Finca Can Martì, 135 ettari che circondano la cantina, oggi a conduzione biologica. Nel 2019, l'uscita dalla denominazione Cava con l'avvio - assieme ad altri produttori di qualità - del progetto ...

Giusti Wine: dai tagli bordolesi alla Recantina in purezza, la nuova vita dei “rossi” del Montello

Prima dell’era Prosecco, la Marca trevigiana era produttrice più di vini rossi che di bianchi e numerosi erano i vitigni autoctoni utilizzati dai contadini e dai produttori locali. L’arrivo delle varietà bordolesi – merlot, carmenere (assai spesso indicato come cabernet franc) e cabernet sauvignon – ha cambiato il quadro ampelografico della provincia trevigiana: un arrivo sulle spalle dei lavoratori stagionali, di ritorno dalle vendemmie in Francia, ed anche sulla punta delle ...