Il Covid è più forte della gola: annullata (per ora) la quarta edizione della Tiramisù World Cup

Nel rispetto del nuovo Dpcm sul Covid-19, firmato dal presidente del Consiglio Conte, la 4^ edizione della Tiramisù World Cup, programmata dal 30 ottobre al 1° novembre a Treviso, è stata posticipata. Ad annunciarlo, poco fa, con un video diffuso su tutti i canali social, è stato l’ideatore della famosa competizione internazionale, Francesco Redi: «Cari concorrenti, vi abbiamo seguito in questi mesi, siete diventati bravissimi. Ci piacerebbe dire che vi diamo più tempo solo per perfezionare le vostre gustosissime ricette, ma a causa dell’ultimo Dpcm la Tiramisù World Cup 2020 viene posticipata, magari ci faremo gli auguri a Natale».

Ben 200 i concorrenti e 100 i giudici, italiani e stranieri, attesi questo fine settimana all’interno dell’elegante orangerie allestita in piazza dei Signori a Treviso, nel cuore del salotto della città, insieme a tecnici, assistenti, cameramen e addetti ai lavori. Dopo la conferenza stampa di ieri del premier Conte, gli organizzatori, però, non hanno avuto scelta, ma non si sono persi d’animo e si sono messi subito al lavoro con nuove idee per non deludere gli amanti del tiramisù ed organizzare comunque, con modalità e tempi diversi, la competizione più golosa dell’anno. Infatti, nel video, Redi invita i concorrenti a non rilassarsi perché avranno «un programma di allenamento molto impegnativo». «Fateci vedere il vostro spirito, la vostra energia e allenatevi perché ci vedremo presto!», conclude nel messaggio.

Infine un invito: «Andate a mangiare il tiramisù a Treviso», aggiunge Redi. Sono moltissimi i bar e i ristoranti che propongono il famoso dolce al cucchiaio nelle sue innumerevoli varianti: tradizionale, creativo, scomposto, da asporto e in versione gelato, solo per citarne alcune. Indirizzi e info su https://tiramisuworldcup.com/dove-degustare-tiramisu-a-treviso/.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail