Raddoppiano i “ragazzi di campagna”, il primo store veronese di ortofrutta a kilometro zero

Apre a San Martino Buon Albergo il secondo negozio siglato “I ragazzi di Campagna”. Si tratta di una cooperativa costituita da tre giovani imprenditori agricoli, aperta anche ad altri coetanei, che hanno deciso di unire le forze per rivolgersi direttamente al consumatore attraverso negozi sul territorio. Sono Alex Vantini di 28 anni di Bussolengo, Luca dal Pezzo di 26 anni di Zevio e Riccardo Franco di 26 anni di San Bonifacio. Nei negozi si trovano prodotti provenienti dagli oltre 80 ettari delle tre aziende agricole situate a Bussolengo, Zevio e San Bonifacio e da filiera agricola del territorio come ortofrutta e trasformati quali conserve e confettura, pasta, olio, vino, salumi e formaggi.

“In un momento storico in cui purtroppo ci sono negozi che chiudono, noi abbiamo deciso di investire in un nuovo progetto. L’agricoltura locale, nonostante la pandemia, non si è mai fermata per garantire la disponibilità di cibo e noi, che siamo prima di tutto agricoltori, abbiamo deciso di portare i nostri prodotti e quelli di altre aziende agricole del territorio in un quartiere nuovo a San Martino Buon Albergo in cui la nostra bottega può essere al servizio degli abitanti”, evidenziano i tre imprenditori agricoli.

Il negozio di 100 metri quadrati, che si trova in Pietro Piazzola 1, con un arredamento in legno naturale aprirà sabato 14 novembre con il taglio del nastro alle 11,30 alla presenza del primo cittadino, nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19.

“Tutto nel negozio – precisano i ragazzi – è studiato per trasmettere ai clienti il senso della terra e della naturalità, come peraltro la nostra comunicazione soprattutto sui social network. Non vendiamo solo prodotti ma il territorio veronese che è altamente vocato all’agricoltura con produzioni di eccellenza. Cerchiamo anche di raccontare i prodotti presenti nella bottega per avvicinare il cittadino consumatore al cibo locale e sano”.

“I ragazzi di Campagna” sono stati i vincitori per Verona dell’Oscar Green Veneto, il concorso nazionale di Coldiretti che premia i giovani innovatori in agricoltura. Alla cerimonia dello scorso 10 ottobre a Piazzola sul Brenta (Pd), i giovani veronesi, che hanno partecipato al concorso insieme a un centinaio di loro colleghi provenienti da tutta la regione, hanno vinto nella categoria “Fare rete” . Durante il periodo di lockdown di marzo e aprile, oltre un italiano su quattro (27%) ha messo nel carrello più prodotti a km zero e sostenibili o ecofriendly rispetto a prima della pandemia, con una svolta ambientalista resa possibile dal fatto che l’agricoltura italiana è diventata la più green d’Europa, continuando a garantire la produzione di cibo sostenibile e di qualità nonostante le difficoltà causate dalla pandemia, come emerge da un’indagine Coldiretti/Ixe’.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail